Si sono svolti a Pesaro, il 19 settembre e il 10 ottobre, presso la sede della cooperativa Labirinto, i due incontri di rete del progetto europeo Communitas, volti alla sottoscrizione di protocolli d’intesa con vari soggetti del territorio, al fine di raggiungere l’obiettivo principale del progetto ovvero l’inclusione socio-lavorativa dei destinatari dello stesso. 
Al tavolo di lavoro erano presenti, oltre ai rappresentanti dell’organizzazione capofila (cooperativa Labirinto) e di parte del partenariato (Uniurb e ass. Millevoci), le seguenti realtà: il comune di Pesaro, rappresentanti di categoria vari settori come l’agricoltura (CIA), la ristorazione (Confcommercio), la farmaceutica (Ordine dei Farmacisti), Confartigianato, Cescot, Confindutria Marche nord, Confesercenti, Cisl, associazione La palla rotonda.

Con i protocolli d’intesa si favorirà l’ incontro tra domanda e offerta di lavoro, utilizzando strumenti condivisi e mantenendo costantemente in contatto la rete per condividere eventuali problematiche e risoluzioni.

Gli ospiti dei due incontri hanno mostrato grande interesse al progetto e alla sottoscrizione dei protocolli di lavoro, sottolineando al contempo le difficoltà nel reperire manodopera nei loro rispettivi settori di lavoro. Le figure professionali più ricercate al momento sembrano essere: muratori, idraulici, operai nautici, cuochi, camerieri, pizzaioli. E’ emersa a gran voce la necessità di condividere strumenti operativi che possano ridurre il gap esistente tra i vari settori sociali, al fine di stimolare l’occupazione in generale.